E’ di nuovo paura a Londra: altri attacchi terroristici

Sabato sera a Londra altri nuovi attacchi terroristici hanno seminato il panico in tutta la città. Il tutto ha avuto inizio sul London Bridge, dove un furgone ha investito diversi passanti.
Altri civili sono stati poi pugnalati al Borough Market. I tre responsabili dell’attacco sembra che siano stati identificati dalla polizia.
Ma quali sono state le dinamiche di questi due terribili episodi?

Secondo la ricostruzione dei fatti, il tutto è avvenuto nel giro di pochi minuti dal London Bridge al Borough Market, due posti altamente popolati da turisti, in particolar modo il sabato sera.
Il tutto è iniziato con un furgoncino che ad una velocità di circa 80 km orari ha investito diversi pedoni. Il conducente è poi uscito dal veicolo urlando “questo è Per Allah “, ed ha accoltellato alcune persone per strada, in un pub e in un ristorante del Borough Market. L’attacco è terminato solo quando i tre terroristi sono stati colpiti dalla polizia che ha sparato oltre 50 colpi.

Qual è il bilancio di questi nuovi attacchi?
Momentaneamente si parla di sette vittime. Ci sono quasi 50 feriti ed alcuni di essi sono in condizioni gravi. Tra i feriti è anche coinvolto un passante colpito per sbaglio da uno dei proiettili degli agenti.

Dopo circa 24 ore dall’accaduto, l’agenzia Amaq, (organo di comunicazione rappresentativo dell’Isis), ha dichiarato che l’attacco a Londra è avvenuto per opera loro. La premier britannica Theresa May ha dichiarato: “Gli attacchi non sono collegati ma siamo di fronte a un nuovo trend: il terrorismo chiama il terrorismo e gli assalitori vengono ispirati da altri assalitori“, aggiungendo “Enough is enough” (“quando è troppo è troppo”).

Il presidente americano Donald Trump si dichiara solidale enfatizzando la sua “determinazione a proteggere gli Stati Uniti e i suoi alleati da un nemico codardo che ha dichiarato guerra alla vita innocente”. Egli ha inoltre aggiunto: “Dobbiamo smettere di essere politicamente corretti e occuparci della sicurezza per la nostra gente. Se non ci facciamo furbi la situazione potrà solo peggiorare”.

Secondo molte voci, le ragioni di questi attentati potrebbero anche essere collegati alla situazione politica in Gran Bretagna, dettata dalle Brexit e dalle elezioni: Tories e Labour hanno sospeso la campagna elettorale temporaneamente. Il sindaco della città di Londra Sadiq Khan afferma:  “I terroristi hanno in odio la nostra democrazia. Giovedì dobbiamo andare a votare per difendere la civiltà, i diritti umani e la democrazia”.

Non ci resta che attendere i prossimi aggiornamenti.

Juventus – Real Madrid: l’ora della verità

E’ arrivato il giorno tanto atteso per gli amanti del calcio, oggi 3 giugno ci sarà la finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid.
La partita avrà inizio alle ore 20.45 allo stadio di Cardiff. La città per sicurezza (contro possibili attacchi terroristici) è stata completamente blindata.
Le probabili formazioni di questo duello sono le seguenti:

Juventus (4-2-3-1): 1 Buffon, 15 Barzagli, 19 Bonucci, 3 Chiellini, 12 Alex Sandro, 5 Pjanic, 6 Khedira, 23 Dani Alves, 9 Dybala, 17 Mandzukic, 9 Higuain. (25 Neto 4 Benatia 22 Asamoah, 7 Cuadrado 8 Marchisio, 18 Lemina, 28 Rincon).

Real Madrid (4-3-1-2): 1 Navas, 23 Danilo, 5 Varane, 4 Sergio Ramos, 12 Marcelo, 8 Kroos, 14 Casemiro, 19 Modric, 22 Isco, 9 Benzema, 7 Ronaldo. (13 Casilla 25 Yanez 2 Carvajal 3 Pepe 10 James Rodriguez, 20 Asensio, 11 Bale).

L’allenatore juventino Massimiliano Allegri, riguardo questo match ha dichiarato che “In questo momento la squadra ha la cattiveria e la convinzione giuste per portare a casa la Champions. Dovremo pensare solo a fare le cose giuste nella finale, senza pensare a cosa è successo venti anni fa, o dieci anni, o cinquanta. La Juventus è cresciuta molto, rispetto a due anni fa la convinzione è diversa”.

Non si può di certo smentire il fatto che la Juve sia riuscita a condurre un ottimo gioco di squadra nelle ultime partite di Champions.
Ma stasera che cosa accadrà? Non ci resta che attendere!

Pil in rialzo secondo i dati Istat! – Cosa comporterà?

Buone notizie per il nostro Paese: il Fondo Monetario Internazionale ha riscontrato un lieve rialzo inerente alle stime sulla crescita dell’Eurozona, pari all’1,7% soltanto nell’ultimo anno. L’aumento del Pil di circa l’ 1,1% ha suscitato l’ottimismo dei mercati e dello Stato italiano.

Chiaramente, il debito pubblico italiano rimane sui valori del 130% ma si sta notando un notevole miglioramento, che comporterà una futura manovra più “light”.
Secondo alcuni esperti questo dato potrebbe evolversi nel tempo in maniera positiva, offrendo la speranza di un’Italia che potrebbe uscire finalmente dalla crisi.
Nonostante questi nuovi dati, l’Italia resta comunque ad una posizione bassa nella classifica dei grandi Paesi europei (in termini economici).
Una situazione simile la si può notare in Spagna, Portogallo e soprattutto Grecia, la quale sta attraversando un periodo molto difficile.
Tra i primi posti c’è la Germania, con la sua forte economia e l’alto tasso di occupazione.

Il Ministro dell’Economia italiano ha affermato che verrà “confermata la volontà del governo di proseguire nel percorso di progressiva riduzione della pressione fiscale, ma resta la necessità di finanziare tale riduzione in modo permanente“. Di conseguenza, il tutto potrebbe portare ad una diminuzione delle imposte e dell’IVA. Non ci resta che attendere i prossimi aggiornamenti.

Il mondo dei lecca-lecca!

Chi da bambino non ha mai desiderato un lecca – lecca?
Questa specie di “caramelle” infilzate in dei bastoncini bianchi rappresentano un classico intramontabile da tantissimi anni.
Si trovano ovunque: nei chioschetti, nei bar, negli autogrill, nei supermercati e così via e sono disponibili in commercio in diverse varianti, sia in termini di gusti che a livello di forma!

Gli americani li chiamano lollipops e sono davvero buoni!
Avete mai pensato di prepararli in casa?
Il metodo è davvero semplicissimo, vi bastano pochi ingredienti ed il gioco è fatto!
La ricetta che vi presentiamo è per la preparazione dei lecca- lecca semplici alla frutta, vediamo insieme cosa occorre!

Ingredienti:
100 g di zucchero
Un cucchiaio di sciroppo a vostro piacimento (ad esempio fragola, limone, arancia, amarena…)
olio di lino

Procedimento:
Versate in un pentolino lo zucchero e lo sciroppo che avete scelto per i vostri lecca- lecca e fate cuocere a fuoco lento fin quando lo zucchero non si sarà sciolto del tutto (fate molta attenzione perché potrebbe bruciarsi facilmente).

Successivamente, prendete degli stampini per lecca-lecca e passateci sopra un po’ di olio di lino (circa due- tre gocce), il quale consentirà al composto di non attaccarsi troppo ma allo stesso tempo di restare lucente.
A questo punto riempite i vostri stampini con il preparato di zucchero e sciroppo e fissate i bastoncini attraverso un movimento rotatorio: in questo modo si aderiranno al meglio e non si correrà il rischio di sbriciolare il tutto.
Non vi resta che lasciare il tutto a solidificare per un po’ (si consiglia almeno una mezz’oretta circa) e poi staccateli dallo stampo.
Come conservarli?

E’ preferibile ricoprirli con l’apposita carta trasparente per lecca lecca, ma in ogni caso se li lasciate solidificare per bene sarà sufficiente conservarli in dei barattoli di latta o vetro a chiusura ermetica.

Gli Smartphones danneggiano la salute?

Ormai gli smartphones fanno parte della vita di tutti i giorni di milioni di persone. Solo che la presenza di tantissimi nuovi social network (come Facebook, Instagram, Whatsapp, Snapchat e chi più ne ha più ne metta), può portare ad una vera e propria dipendenza tecnologica. L’uso eccessivo di questi dispositivi elettronici può portare (a lungo andare) ad alcuni effetti collaterali per la salute.
Ecco degli esempi:

– Possono portare a dei dolori cronici: Il fatto di stare spesso con il capo chinato per leggere o scrivere conversazioni può portare a dei piccoli disturbi in termini di cervello ma anche a livello di cervicale.

– Sono spesso una fonte inconscia di stress. Quante volte vi capita di infastidirvi per aver letto qualcosa sui social che non sia di vostro gradimento o peggio ancora per non aver ricevuto risposte dalle persone a cui tenete? Un continuo controllo del dispositivo elettronico può portare a stress e malumore che si ripercuotono nell’arco della giornata.

– Usare il cellulare la sera poco prima di dormire può portare a diversi disturbi del sonno: se il vostro intento è quello di addormentarvi in maniera repentina, date precedenza alla lettura di un bel libro!

– Può portare a piccole perdite di memoria. Il fatto di concentrarsi spesso su questi apparecchi può causare delle lacune in termini di memoria, in quanto si tende ad estraniarsi dalla realtà circostante, dimenticandosi di alcune attività essenziali da svolgere.

– L’uso eccessivo dei social network può essere dannoso (in particolar modo per i giovani), portandoli a delle concezioni errate su come bisognerebbe interagire e socializzare.

– Infine, non bisogna dimenticare la questione “bambini“: regalare uno smartphone ad un bambino è nocivo! In questa fascia d’età lo sviluppo cerebrale è importantissimo e portarli all’uso di questi dispositivi non può far altro che scombussolarli e renderli sempre insoddisfatti ed infelici.